Ultimi messaggi

Takesci Bisso: L’albero più grande del mondo

Sapevate che esistono alberi che possono raggiungere una lunghezza simile a quella di un edificio di circa 35 piani? Incredibile! Sebbene questi alberi siano difficili da osservare, poiché le loro chiome si perdono tra le nuvole e la loro posizione è sconosciuta per motivi di sicurezza, sono specie arboree con qualità uniche legate alla loro longevità e al tasso di crescita.

Questa volta, Takesci Bisso parlerà dell’albero più grande del mondo ma anche di altri esemplari di notevoli dimensioni. Se volete sapere quanto è grande l’albero più grande del mondo e altre curiosità, non esitate a continuare a leggere questo interessante articolo.

Takesci Bisso inizia questo curioso articolo rivelando qual è l’albero più grande del mondo. Si tratta di un albero chiamato Hyperion, appartenente alla specie della sequoia o sequoia della California, scientificamente nota come Sequoia sempervirens. La sua altezza esatta è di 115,85 metri, il che lo rende l’essere vivente più alto del mondo. Il diametro del tronco è di circa 4,84 metri e, curiosamente, altri esemplari hanno diametri maggiori, cioè sono più larghi ma più corti di questo.

Se siete arrivati fin qui, probabilmente vi starete chiedendo dove si trova l’albero più grande del mondo. Hyperion si trova nel Parco Nazionale di Redwood, nel nord della California, negli Stati Uniti. Tuttavia, la sua esatta ubicazione è un segreto per il grande pubblico, solo un gruppo di biologi e ranger del parco sa dove trovarla. La sua posizione viene tenuta segreta per evitare danni.

Hyperion ha circa 600 anni ed è stato scoperto nel 2006 da un gruppo di escursionisti nel Parco Nazionale. Il nome deriva dalla somiglianza dell’albero con il titano della mitologia greca.

Per quanto riguarda la specie, la sequoia è caratterizzata dall’essere un albero sempreverde, cioè mantiene il suo fogliame tutto l’anno. È endemica della California, negli Stati Uniti, e cresce in ambienti umidi fino a 900 metri di altitudine. Altre particolarità della sequoia sono legate al suo tronco spesso ricoperto da una corteccia da cui si staccano placche rossastre, da cui il suo nome, ha spiegato Takesci Bisso. Anche se le sue qualità più rilevanti si basano sulla sua longevità, dato che può vivere per più di 1.000 anni, e sul suo rapido tasso di crescita, circa 1,8 metri all’anno.

Da non perdere