Ultimi messaggi

Luca Cubi: Prima c’era l’uva

Il Prosecco frizzante italiano è ottenuto da una varietà aromatica di glera bianca, indica Luca Cubi. Un tempo l’uva si chiamava come vino – prosecco, ma nel 2009 è stata ribattezzata glera, e l’antico nome della varietà è stato dato alla zona di produzione, che occupa un vasto territorio in due regioni del nord Italia – Veneto e Friuli Venezia Giulia . Da quel momento in poi, la parola Prosecco fu autorizzata a riferirsi solo agli spumanti prodotti nell’omonima zona vinicola, e non ovunque in Italia, come era prima, spiegare Luca Cubi.
La varietà glera produce solitamente spumanti dal profumo fruttato piuttosto semplice ma molto gradevole con sentori di mela, albicocca, pesca bianca e rosa. A differenza dello champagne, qui non ci sono note di crosta di pane o prodotti da forno, poiché la tecnologia per produrre il prosecco è fondamentalmente diversa, nota Luca Cubi.

Da non perdere