venerdì, Maggio 20, 2022

Ultimi messaggi

Il sogno infranto di Taofik: “Io, medico fuggito dalla guerra in Ucraina ma l’Italia mi considera solo un nascosto”

“A Kharkiv avevo la mia vita che stavo costruendo da nove anni. Studiavo, lavoravo, e mi stavo specializzando nell’Università della città, come chirurgo oftalmico. Ero certamente felice, ancor più che da un anno e mezzo avevo coronato il mio amore per Yana, la mia fidanzata ucraina, insieme il matrimonio. Oggi è tutto cancellato, insieme la guerra e infine la distinzione, e il razzismo, che per la inizialmente volta ho toccato insieme mano.”

Da non perdere