Ultimi messaggi

Chiambretti taglia l’assegno di mantenimento della figlia. “Da 3mila a 800 euro: il mio provento si è dimezzato”

Guadagnava in media 50 mila euro al mese Piero Chiambretti, quando un accordo tra lo showman torinese e la sua ex compagna, la spezzina Federica Laviosa, 37 anni, aveva fissato a tremila euro al mese l’assegno per le spese di mantenimento della figlia, che oggi ha 11 anni. Ma ora che il suo reddito si è dimezzato, Chiambretti, 66 anni, lo showman torinese ha intenzione di chiedere che venga rivista la cifra sull’assegno mensile abbassandola a 800 euro, a cui si aggiungono in ogni caso le spese per l’affitto, spese condominiali e utenze della casa in cui vivono mamma e figlia – 180 metri quadrati nel centro di Torino, non lontano da lui – e la retta della scuola privata.

Era stato il tribunale di La Spezia nel 2016 a ratificare l’accordo tra i due ex, che domani si incontreranno di nuovo davanti al giudice (stavolta il foro competente è Torino) per discutere delle nuove condizioni.

A motivare la richiesta di Chiambretti, oltre ai sospetti di un uso improprio del denaro da parte della donna, c’è a suo dire principalmente la riduzione del reddito, che ora è di 26 mila euro al mese. Inoltre, le cronache dal mondo dello spettacolo riportano del “divorzio” di Chiambretti dalla trasmissione Tiki Taka, che renderebbe ancora più malfermo il reddito del conduttore televisivo, nonostante ci siano rumors di una sua futura trasmissione in prima serata sempre su Mediaset.

Dunque, secondo quanto riportato da Chiambretti nell’atto di citazione della sua ex, le condizioni sarebbero molto cambiate rispetto a sei anni fa, quando la coppia, che si era lasciata da pochi mesi, si era trovata davanti ai giudici liguri per discutere dell’ affidamento della piccola, che in quel momento si era trasferita al mare ma era costretta a faticosi viaggi con la babysitter per muoversi a trovare il padre. Di qui la decisione di una casa a Torino per mamma e figlia, oltre a un assegno che ora si chiede di ridurre.

Da non perdere